il respiro in schiavitù.


 
Non sono tempi facili in cui sentirsi a proprio agio.

La prima conseguenza di un’anima a disagio è il respiro teso.

Teso, corto, controllato, impercettibile, il respiro è conseguenza dello stato d’animo.

Fortunatamente lo stato d’animo è conseguente al respiro.

Liberare il respiro fa cambiare l’espressione del viso, degli occhi e la qualità dei pensieri.

Il trattamento shiatsu su parecchi punti del corpo concede un benessere immediato, il benessere cattura l’attenzione della mente, rallentando i pensieri e svincolandoli dalla vita quotidiana; così si costruisce una tregua di sollievo in cui il respiro scorre libero.

Senza il respiro libero, qualsiasi nuova impresa di lavoro, di studio, e persino una dieta, sarà fatta in condizioni avverse.

Prendetevi cura del vostro respiro, chiedete a qualcuno di ascoltarlo.

Se avete dubbi su come fare, scrivetemi, troveremo la via più agevole.

(Foto F.Ippolito modella Elisa)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: