Non posso sapere


Un maschio non può sapere cosa prova una femmina.

Può solo immaginare.

Un magro non può sapere cosa patisce un grasso, e un obeso non può sapere come pensa un magro.

Un innamorato non vede lo stesso mondo di chi è solo.

Chi è stato lasciato non può immaginare la gioia di un innamorato.

Siamo ignoranti, facciamocene una ragione.

Poi facciamo la pace con la nostra ignoranza, forse allora cominceremo a sentire.

20130731-123533.jpg

3 risposte a "Non posso sapere"

Add yours

  1. Belle queste affermazioni.
    Siamo tutti convinti che sapere sia meglio che non sapere. Ci piacerebbe sapere tutto, o quantomeno, il più possibile.
    Il sapere dà sicurezza.
    Possiamo ad es.fare da anni sempre la stessa torta, perché sappiamo che con una certa ricetta ci riesce bene.
    Ma finiamo per mangiare sempre quella, per quanto buona possa essere.
    Se invece vogliamo la novità, dobbiamo seguire altre vie. Nuove, sconosciute. Il non sapere può creare ansia, anche paura. Paura di sbagliare, paura di farsi male, paura di sfigurare….. è però anche l’unico modo per rinnovarsi, per cambiare.
    Non è facile, non per tutti. Ci vuole coraggio.
    Se non ci fosse stato qualcuno disposto a percorrere le strade dell’ ignoto, nella Storia dell’Umanità non ci sarebbero state nè invenzioni, nè scoperte.
    Il coraggio nasce dalla consapevolezza della propria paura e dei propri limiti. Se siamo profondamente in contatto con i nostri mostri interiori, allora possiamo esprimere il nostro coraggio per affrontarli e superarli.
    Non è facile abbandonarsi al nuovo, ma si può fare e può essere la soluzione che ci cambia la vita. Serve affidarsi. Serve avere fiducia. L’atto stesso dell’abbandonarsi contiene in sé la risposta alle proprie incertezze.
    Accettiamo il fatto di non sapere, accettiamoci nelle nostre imperfezioni. Probabilmente non sarà facilissimo, di questi tempi soprattutto, ma sicuramente è una bella sfida, questa dell’umiltà.
    Che non equivale a mancare di autostima.

    “L’umiltà è la sola vera saggezza attraverso la quale prepariamo le nostre menti per tutti i possibili cambiamenti nella vita.”
    (George Arliss – attore inglese – 1868 – 1946)

    “Faccio sempre ciò che non so fare, per imparare come va fatto.”
    Vincent Van Gogh

    Grazie Fausto per i tanti spunti di riflessione che i tuoi scritti suggeriscono
    Ornella

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: