i demoni


20130617-151119.jpg

I demoni esistono e non sono all’inferno.

I demoni sono dentro di noi e ci portano all’inferno.

Nell’inferno tutti sono impotenti, tutto l’inferno ha gioco di noi che non possiamo difenderci da un brutto gioco che non ci piace.

Un attacco di panico è proprio come entrare all’inferno, o forse entrare all’inferno è come avere un attacco di panico. Lì c’è il Babau. Entri vivo ed esci morto. Oppure entri che credevi di essere vivo ed esci che credi di essere morto.

Poco importa se cambi nome al Babau, se lo si chiama Demonio Dolore, o se si trasforma in femmina ed è Demonio Paura o Demonio Impotenza che prende uomini e li fa bambini e prende bambini e non li fa diventare uomini.

I demoni sono attimi in cui la paura circonda la persona e la bagna fino a dentro il midollo.

I demoni siedono in punti precisi del corpo e dominano come feudatari quella regione.
Se passiamo nel loro regno ci inondano di inquietudine per farci fuggire e non ritornare.

Se siamo soli essi vincono, e noi siamo inghiottiti.

L’inferno finirà, come tutto nella vita del mondo, ma non finirà mai il suo terrore. E il suo ricordo è l’ombra che ci segue.

Ogni giorno, ogni attimo vivremo con la sua presenza, sarà scritta dietro alla trasparenza dei nostri occhi.

Ma, se un giorno, per caso, mentre siamo presi dai demoni, incontriamo un soccorso, una presenza, che ci porta fuori lo spirito dalla morsa gelida,

Il demone allora cambia forma, non ci avvolge più, rimane di fronte a noi senza riuscire più a circondarci, ci spaventa, è sempre un demone, ma non ci sovrasta più.

Lo spavento è così grande, che spesso si confonde il demone con il soccorso; se il luogo dove siamo è il suo e ci fa entrare all’inferno, sembra che sia davvero così.
Invece chi ci accompagna è un traghettatore, ci porta a fare un giro in un inferno che abbiamo già fatto altre volte, ma questa volta non siamo da soli, abbiamo qualcuno che ci guarda, che non ci perde di vista che sta al fianco e che chiamandoci ci riporta fuori.
Non fuori del tutto, solo quel tanto che basta per mettere fuori la testa dal freddo e respirare aria di vita, che entri nel corpo e lo riprenda, per essere autonomi anche all’inferno, anzi soprattutto lì.

I demoni hanno un incubo, si dissolvono se noi facciamo il sorriso del Buddha.

Perfino Demone Morte non ha mai fatto soffrire nessuno, lei sa solo spaventare i mezzi vivi.

E poi ci sono gli Angeli.

Gli Angeli soccorrono, quando arrivano i demoni diventano piccoli e non spaventano più, a volte per sempre.

Ci sono tipi diversi di angeli, c’è l’Angelo Benessere, l’Angelo Piacere, l’Angelo Godimento, uno speciale è l’Angelo Sollievo perché è l’Angelo Salvatore, il suo arrivo fa svanire Demonio Dolore.

Se i demoni hanno un castello ed un regno, gli angeli sono il modo gentile.

Il demone non è invincibile; prima o poi lo inviteremo a bere il tè con i pasticcini.

Vedi anche:

i sensi ci salveranno

Una risposta a "i demoni"

Add yours

  1. Evviva gli Angeli. Ce ne sono ovunque. Io li ho incontrati spesso.
    C’è’ anche l’Angelo Fausto che aiuta le persone ad uscire da grandi dolori. Dobbiamo anche sforzarci di trovarli perché spesso sono vicini
    a noi ma non ce ne accorgiamo. Sonia

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: